Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Che nelle scuole si torni a disobbedire ad ogni guerra…

“Aver più volte denigrato l’operato di codesta istituzione scolastica, screditando la figura dirigenziale e danneggiando l’immagine il decoro della scuola sui social networks”. Queste le motivazioni della contestazione di addebito e avvio del procedimento disciplinare nei miei confronti da parte della dirigente dell’Istituto Comprensivo “Cannizzaro-Galatti” di Messina, dove insegno ininterrottamente da 34 anni. Un’accusa grave, che mi ferisce dolorosamente, scaturita dalle mie prese di posizioni in una lettera aperta alla dirigente e in successivi articoli giornalistici, relativamente all’adesione (mai formalizzata dagli organi collegiali) all’evento-progetto “Studenti e Militari uniti nel Tricolore” che la Brigata Meccanizzata “Aosta” dell’Esercito italiano, reparto d’elite e di pronto intervento NATO negli scacchieri di guerra internazionali, ha promosso in alcuni istituti scolastici della provincia di Messina. Le “ragioni” delle contestazioni addebitatemi sono così elencate: “aver d…

Ultimi post

La Scuola appalta all’Esercito il racconto della Grande Guerra

Operazione Beta – La zona grigia della borghesia messinese

Transitati da Augusta i rifiuti della Marina USA sequestrati in Veneto?

Operazione Beta 2. A Messina la mafia è glocal

L’ex IMSA e il debito ingiusto imposto ai messinesi

La "Messina di Mezzo" raccontata dal collaboratore di giustizia Biagio Grasso